RIABILITAZIONE NEUROVISIVA

La Riabilitazione Neurovisiva è una terapia che si occupa di tutti gli aspetti della funzione visiva dell'età evolutiva, a partire dai problemi di ipovisione, pura o correlata ad altre patologie quali la paralisi cerebrale infantile, fino a problemi visuo–percettivi e visuo-cognitivi in assenza di deficit visivi veri e propri.

Si parte quindi dalle stimolazioni dell'acuità visiva, nei bambini ipovedenti nei primi mesi di vita (spesso in ambiente oscurato con oggetti luminosi), alle stimolazioni dei movimenti oculari e dell'esplorazione, attraverso le quali spesso si ottiene una prima consapevolezza delle competenze visive residue e si innesca nel bambino la "voglia" di guardare.

A livello superiore entrano in gioco gli aspetti di discriminazione visiva, memoria visiva, capacità di confronto ed analisi, riconoscimento di parti di immagini e capacità di sintetizzare i diversi aspetti del target visivo (forma, immagine, colore, orientamento ecc..). Per affrontare queste problematiche si utilizzano anche schede grafiche, puzzle, libri illustrati e  attività al computer.

Questa metodologia si prefigge il mantenimento e potenziamento dell'eventuale residuo visivo, il recupero delle funzioni oculo-motorie e della funzione neurovisiva intesa come identificazione dell'immagine visiva e riconoscimento ed elaborazione a livello cerebrale.

Clicca per inviare l'articolo via email a un amico